Un posto da raccontare: l’Appennino Tosco Emiliano

OLYMPUS DIGITAL CAMERA
Alta Via dei Parchi 

Il Parco Nazionale dell’Appennino Tosco Emiliano presenta un complesso mosaico di paesaggi. La forte naturalizzazione, dovuta allo scivolamento verso valle delle attività umane, ha ricreato splendidi habitat naturali divenuti eccezionale patrimonio sia faunistico che di biodiversità floristica.

Vette che superano i duemila metri, boschi di faggi, querceti, castagni secolari e rimboschimenti di conifere. Laghi glaciali, torbiere e praterie d’alta quota. Lungo il crinale e nel cuore delle foreste ridiviene un antica essenza.. un primitivo vivere.. che accompagnano i passi del nostro essere. 

Il crinale non è solo confine geografico e climatico tra l’Europa continentale e quella mediterranea, ma è allo stesso tempo punto d’unione e divisione. E’ scambio di ecosistemi e di culture. E’ sentiero sulla quale, in bilico, corre l’Alta Via dei Parchi: 500 km e 27 tappe alla ricerca di una profonda ed intima conoscenza dell’Appennino.

Raccontiamo questa meraviglia.

Vi affido a Paolo Cognetti: la montagna è una memoria da raccontare.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...