Amo il silenzio delle Montagne

Cammino, seguendo il ritmo del mio respiro. Il suo calore spezza il freddo pungente delle prime ore del mattino. Mi muovo immerso in una gelida luce azzurra e non sento che lo scricchiolio dei ramponi ed il rumore secco della piccozza infrangere il manto nevoso reso duro dal gelo notturno.

Amo il silenzio.

Il silenzio assoluto non esiste. Se ora mi fermassi ed il mondo circostante si congelasse in un fotogramma, ascolterei le vibrazioni provocate dai battiti accelerati del mio cuore. Mi fermo nel bosco. Sento il vento respirare al di sopra della mia testa; i rami dei larici mormorano e la luce che li attraversa pare spifferarmi le bellezze che si mostreranno quando gli alberi lasceranno spazio ai bianchi pendii innevati.

Amo questo silenzio.

Le Montagne sono luoghi di pace e di meditazione. Ci aiutano ad ascoltare per prima cosa noi stessi. Dobbiamo essere disposti ad accettare il vuoto transitorio e precario del silenzio riempiendolo della quiete e della serenità che la natura concede a chi ne sappia udire lo spirito profondo e primitivo.

Quando vado in Montagna la mia solitudine è lieta ed appagante.

Amo il silenzio delle Montagne.

 

“Ascolta, figlio, il silenzio. E’ un silenzio ondulato, un silenzio dove scivolano valli ed echi e che piega le fronti al suolo”. Il silenzio di Federico Garcia Lorca

IMG_0817-2
Nel bosco lungo la panoramica al Lago Santo 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...